Skip to main content

Conferenza Christian Schüller

Verwischte Spuren. Jüdisches Leben in Österreich gestern und heute

Conferenza di Christian Schüller

GIORNALISTA E SCRITTORE, VIENNA

Moderazione: Carin Constanze Czerny

mercoledì 6 marzo 2024, ore 17

Aula M2, Palazzo Antonini, via Petracco 8, Udine

La conferenza sarà inoltre trasmessa online al seguente link: tinyurl.com/48ebbw4a

Mercoledì 6 marzo alle ore 17 presso l’Aula M2 di Palazzo Antonini (Via Petracco, 8 – Udine) – alternativamente in diretta streaming al link tinyurl.com/48ebbw4a - si terrà la conferenza del giornalista e scrittore Christian Schüller dal titolo “Verwischte Spuren – Jüdisches Leben in Österreich gestern und heute”, organizzata dall’Associazione Biblioteca Austriaca in collaborazione con il DILL dell’Università di Udine.

 

Il secondo appuntamento del ciclo di conferenze primaverile dell’ABA trova come ospite Christian Schüller, già corrispondente della TV austriaca ORF e personalità poliedrica. La sua carriera da giovane e, più tardi, la sua vita “da grande”, sono state caratterizzate in modo particolare da due interessi: la vita oltre la cortina di ferro, in particolare nell’Unione Sovietica con le sue contraddizioni, e la parte ebraica della società e della cultura austriaca, che dopo la guerra è stata per lungo tempo offuscata e messa a margine.

Nella sua conferenza dal titolo “Verwischte Spuren – Jüdisches Leben in Österreich gestern und heute” (Tracce offuscate – vita ebraica in Austria ieri e oggi), Christian Schüller ci parlerà del rapporto complicato dell’Austria con la popolazione ebraica: dalla simbiosi culturale attraverso l’emarginazione e lo sterminio, al lungo periodo dell’indifferenza fino ad un nuovo inizio.

 

Durante la sua vita da giornalista, Christian Schüller ha trascorso lunghi soggiorni negli Stati Uniti, in America Latina, in Unione Sovietica, in Turchia, in Israele e in Iran. Per la TV austriaca ORF ha condotto la serie “Am Schauplatz” (“Sul luogo”) e altri documentari con reportages di contenuto sociale.

Oggi Schüller partecipa attivamente alla vita ebraica di Vienna, è membro del coro ebraico, vicepresidente dell’Istituto ebraico per la formazione di adulti (“Jüdisches Institut für Erwachsenenbildung”) e redattore capo della rivista “Das jüdische Echo” (“L’eco ebraico”). Ha pubblicato diversi volumi, tra cui Stalin im Kopf (Stalin in testa) (1993), Unter Außenseitern (Tra emarginati) (2010), il libro per bambini Mia, die Computermaus (Mia, il mouse (topo da computer)) (2010), e Die Frau, die gegen den Strom schwamm (La donna che andò contro corrente) (2023) – sull’attivista Natalja Gorbanewskaja.